ANDAR PER ACQUA

mantova lago tramonto       mantova

 

Mantova vive fin dalle sue origini uno strettissimo rapporto con l’acqua che ne costituisce il carattere identitario. Nei secoli l’acqua ha rappresentato un mezzo di difesa militare, un elemento vitale per l’economia, la via di scambi e traffici commerciali, ma anche un pericolo per i cittadini a causa delle frequenti inondazioni. Ancora oggi, la città è molto legata ai suoi laghi e ai parchi pubblici che si estendono sulle rive.

I laghi offrono un’occasione speciale per conoscere il paesaggio e l’ambiente acquatico attraverso piacevoli escursioni guidate in barca e in motonave: a nord, navigando il lago Superiore, si raggiungono la località di Belfiore e i borghi di Grazie e di Rivalta; a sud, navigando il lago di Mezzo e Inferiore verso il Po, si arriva alla conca di Govemolo da dove si possono raggiungere Ferrara e Venezia.

Molte sono le proposte turistiche di escursioni e itinerari con esperte guide ambientali, specie nei pleniluni, offerte dalle diverse compagnie di navigazione. Alcune imbarcazioni permettono di caricare a bordo le biciclette e offrono anche servizi di ristorazione, consentendo agli ospiti di gustare i piatti della tradizione locale in un contesto spettacolare.
Assolutamente da non perdere l’escursione sul lago Superiore per ammirare la fioritura, tra luglio e agosto, del fior di loto, pianta importata dall’Oriente dalla naturalista Anna Maria Pellegreffi nel 1921 e divenuta uno dei simboli della città.

> NAVI ANDES

> I BARCAIOLI DEL MINCIO

Vuoi essere il primo a saperlo?

Iscriviti alla nostra Newsletter e ricevi le offerte in anteprima
Oppure
Seguici su